AL VIA IL CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA ORIENTAMENTO NEL SEGNO DI NICHOLAS E MICHAEL

I DUE JUNIOR DI SPILIMBERGO SENZA EMOZIONE CON LA CASACCA GIALLOBLU SI IMPONGONO NELLA MIDDLE  DI VALERIANO

 Ad appena una settimana dalla gara internazionale di sci-o organizzata sabato scorso dalla nostra società a Tarvisio è iniziata oggi la stagione delle gare in bosco con l’inaugurazione del nuovo impianto di Valeriano alla cui realizzazione hanno contribuito anche i  nostri cartografi di fiducia diretti dall’ungherese Janos Soter. La gara, oltre alla prima prova del Campionato regionale di società, era  valida per il Trofeo Tre Regioni, con partecipazione anche delle società carinziane e slovene e per il Trofeo Dal Cin che premia  a fine stagione la società  che meglio si distingue in tutte le discipline valide per l’assegnazione di titoli regionali  non solo di corsa, ma anche di sci, mtb e centri storici. Presenti inoltre società del vicino Veneto e del Trentino a formare una griglia di partenza molto numerosa per una gara regionale, almeno qui da noi in Friuli, con 288 partenti.  A livello di Comitato c’è da fare subito una considerazione: quanti fra noi pensavano alla possibilità che la Friuli Mtb &O potesse salire sul podio delle società regionali si è reso conto già dalla lista delle iscrizioni come ciò fosse impossibile oggi e come lo sarà nelle prossime gare. I colori della N.E.T. erano sovrastanti tanto da imbarazzare anche le corazzate del Cai XXX Ottobre e della S.O.M. Se la società del presidente Coianiz saprà gestire strategicamente i suoi atleti nella distribuzione fra le diverse categorie, riteniamo possa dare qualche dispiacere alle più blasonate società regionali. Noi puntiamo alla conservazione del 4 posto ottenuto lo scorso anno con l’obiettivo di far maturare i nostri ragazzi e cogliere soddisfazione dai loro risultati. Era quello che in fondo ci si aspettava oggi e il copione è stato rispettato: sono arrivati due titoli nelle categorie maschili di massimo interesse,  la maschile 17-20 e la maschile 21-34.   Li hanno portati a casa i fratelli Sbrizzi di Barbeano, a  pochi chilometri dal campo di gara.

 

Nicholas schierato con Marco Genuzio in M17-20 ha fatto valere il suo stato di forma eccellente, già sottolineato nei test fatti recentemente in Slovenia e bussa con un risultato importante alla porta della nazionale junior.  Alle sue spalle infatti non gente qualsiasi ma il compagno di squadra Marco Genuzio (nazionale junior) , un sorprendente Giacomo Barbone ed il trentino Gaio Aaron, anche lui atleta stabilmente in nazionale junior.

Enrico Pitton e Michele Bertoni si difendono bene e non sembrano avvertire il salto di categoria.

 

Michael, primo degli italiani in M21 chiude dietro a Serhij Mukhidinov. Il nostro allenatore ucraino è per il terzo anno consecutivo in testa a questa gara dopo Velden 2006 e Buttrio 2007, ma  per una corretta interpretazione del  regolamento federale il titolo viene attribuito al primo classificato di nazionalità italiana  appartenente  ad una società regionale. Michael così iscrive il suo nome per la prima volta nella categoria assoluta dell’albo d’oro regionale.

Peccato per Giacomo (Jack) Crucil, una punzonatura errata gli toglie la soddisfazione per un buon piazzamento in categoria.

 

In campo femminile sfuma per pochi secondi il titolo ad Alessia Ciriani che aveva cercato di recuperare su Lucrezia Biasutti alcuni errori tecnici compiuti in avvio impostando la seconda parte della gara sulla sua maggiore preparazione atletica.  Brava Silvia Croce il cui risultato per essere correttamente valutato va messo in relazione a quello di una pari età regionale e con la stessa esperienza agonistica. Gabriella Xausa esordisce con la casacca gialloblu ed è l’unica rappresentante  master femminile. Grazie.

E buono, da podio!, l’esordio della giovane Giulia Tortul che pur avendo solo partecipato solo a gare promozionali e scolastiche termina brillantemente la sua prima prova in open con una determinazione davvero invidiabile.

 

Che dire dei master? Assente Speck eravamo pronti ad assaggiare la polvere e invece… spunta nel bosco di Valeriano come un crocus primaverile il buon  Aldo Genuzio che, non nuovo a exploit del genere,   mette in riga per un po’ tutti i pari categoria  regionali fin quando non giunge sul traguardo il Perazzolo volante della S.O.M. che gli soffia il titolo regionale. E’ questo risultato di maggior rilievo  tanto da oscurare le prestazioni dei ‘giovani’ Gilberto, Mauro e Enzo (al suo esordio in campo agonistico), del sorprendente Gold Medal oggi dotato di GPS personalizzato (Monica), di Mario Bertoni e Alessandro Ciriani.

 

Ad Aldo, legato a Marco anche dal secondo gradino del podio regionale, i maggiori complimenti oltre ad Alessia, Giulia e naturalmente ai vincitori Nicholas, Michael e Serhij (in pectore).

 

Ricordo l’allenamento di Buttrio domenica 9 marzo con ritrovo alle ore 10.00 al campo sportivo e iscrizione alla gara regionale veneta di Miane del 16 marzo.

Il presidente, si scusa ma non sarà presente a Buttrio.

Ospite di Giorgio Di Centa, salirà ad Oslo per assistere alla 50 km di Hollmenkollen. E speriamo di portar fortuna ……

 

(dal sito SOM)

| Classifiche Società |

| Classifiche per categorie |

| Split time |

 

 

 

Album Foto

(thanks to Paolo Sbrizzi & Roberto Cereatti)