Includi testata


Home - Sponsor - Convenzioni - Link utili - Area Utenti


Includi mený

Friuli MTB & Orienteering


Elenco notizie

Calendario gare

Scadenze

I nostri utenti

GuestBook

Trofeo Pole Star


Vai al vecchio sito


Paluzza 2010


Paluzza 2010



CALA IL SIPARIO SULLA SECONDA TAPPA DEL TROFEO POLE STAR
OTTIMA L’ORGANIZZAZIONE GENERALE DELLA NOSTRA SOCIETA’

La splendida giornata di sole oggi ha reso senz’altro più semplici le cose agli organizzatori. C’è da dire però che ci può essere bel tempo fin che si vuole ma se la squadra che organizza non è all’altezza una manifestazione di orienteering può trasformarsi in una ‘via crucis’ per i mugugni, le facce lunghe, le critiche ai diversi settori da parte dei partecipanti.

Oggi, a parer nostro, siamo stati in linea con il tempo atmosferico.

Sappiamo che è il tracciatore a garantire, con i suoi percorsi, la qualità della gara.

Su un impianto che un paio di anni fa aveva ospitato una gara regionale valida per il Campionato Sprint il nostro Alessandro Cecon è riuscito a ricavare dei percorsi di assoluto livello. Lasciando da parte il Bianco e il Giallo, riservati a chi per le prime volte si avvicina al nostro sport, è sui percorsi Rosso e Nero che Alessandro è riuscito a dimostrare come saper sfruttare al meglio una carta, dentro ci ha messo tutto: tratte lunghe, brevi, cambi repentini di direzione, farfalle e per finire, nel Nero,  la ‘chicca’ di due punti Memory. Sul Nero si è espresso anche il vincitore Serhij Mukhidinov che lo ha definito ‘da Elite’ e penso che per un tracciatore non vi sia complimento migliore per una gara che definiamo ancora ‘promozionale’.

Venendo brevemente all’analisi della gara nel Bianco, c’è stato un po’ di rammarico per la mancata partecipazione di qualche esordiente in più ma siamo stati ripagati però  dai sorrisi di Nicolas Virno e Gabriele Giudici entrambi acclamatissimi giovani dell’Orienteering Trieste. Dello stesso Club, Alessio  Jerman che continua la scalata nel percorso Giallo per la conquista del Trofeo finale. La sua tecnica per mettere le mani sul Trofeo è semplice ma costa impegno:fedeli a un percorso e cercare di vincere tutte le gare. Questa regoletta è stata  in qualche modo già ricalcata da altri atleti che si mantengono anche oggi ai vertici delle categorie:  Stefano De Eccher nel Rosso maschile, le nostre Marta Canal nel Rosso Femminile e Alessia Ciriani nel Nero Femminile mentre nel Nero Maschile , si annuncia la risalita di Serhij Mukhidinov, oggi primo.  Ma, lo dobbiamo sottolineare, oggi sul Nero maschile prende decisamente le redini del comando il nostro Stefano Collodet che con l’odierno secondo posto ha già creato un distacco considerevole sugli inseguitori. Ricordiamo che non c’è possibilità di scarti in questo Trofeo dove viene premiata oltre alla classifica ovviamente anche la costanza nella partecipazione.

Oggi il percorso Rosso contava il maggior numero di partecipanti e molti dei nostri soci si sono presentati al via in questa categoria. Nell’ordine sul podio ricordiamo il terzo posto femminile di Gabriella Xausa e il terzo posto maschile di Denis Mitri.

Alcune prestazioni sottotono da parte di alcuni nostri atleti non ci preoccupno, sono dovute sicuramente al caldo e forse anche al pensiero già rivolto alla 3^ tappa del Trofeo, sempre da noi organizzata, che si svolgerà a Timau domenica 31 maggio nell’ambito della 31^ mostra caprina locale. Per ora conosciamo solo il  logo ideato da Mauro Unfer per promuovere la manifestazione. La capretta con la carta d’orienteering in bocca e la bussola al collo ci ha affascinati ed è uno dei migliori mai visti.

Chi oggi è rimasto deluso ha la possibilità di rifarsi presto e al fresco in Carnia.

 All’inizio parlavamo dei tracciati, ma soffermiamoci poi sugli altri settori che determinano il successo di una manifestazione: segreteria e organizzazione.  Dalla segreteria è venuta la più gradita novità della giornata. Marina Lovisotto, Gabriella Xausa e Angela Sarra hanno dimostrato di costituire un team invidiabile e hanno svolto il loro compito serenamente con la consueta gentilezza femminile (soprattutto Marina che ha piegato Oribos ai suoi voleri) dando tranquillità a tutto il  gruppo. Poi al resto ci hanno pensato Aldo Genuzio e Paolo Sbrizzi, due vecchie volpi dell’orienteering che hanno confermato una semplice regola di ogni buona organizzazione: perché una manifestazione si possa definire riuscita ci deve essere il rispetto di due vincoli che si sono preventivamente dichiarati nel regolamento della manifestazione: rispetto del tempo di partenza della gara e rispetto del tempo di premiazione. Dentro questo concetto ci sta tutto il lavoro di squadra: i tempi stimati del tracciatore, l’organizzazione della griglia di partenza, i tempi stimati per gli ultimi arrivi.

E oggi è andata proprio così

 

In allegato Classifiche e Split a cura di Marina Lovisotto, foto manifestazione a cura di Mauro Unfer e Alessandro  Cecon sul nostro profilo Facebook












Modificata da Presidente il 2015 05 10 Sun 19:19
Modificata da Presidente il 2015 05 10 Sun 20:21

Autore: Presidente
2015 05 10 Sun 18:58




Classifica San Leonardo.pdf
ClassificaSplit San Leonardo.pdf



Successiva -->

<-- Precedente



FRIULI MTB & Orienteering - Sede Via Beretta 36, 33100 Udine
Tel/fax: +39 0432 284090 Email: info@friulimtb.it
© 2017 Bert! Creative Commons License.