Includi testata


Home - Sponsor - Convenzioni - Link utili - Area Utenti


Includi mený

Friuli MTB & Orienteering


Elenco notizie

Calendario gare

Scadenze

I nostri utenti

GuestBook

Trofeo Pole Star


Vai al vecchio sito


Paluzza 2010


Paluzza 2010



6/9/2009 Tappa conclusiva del Trofeo Tre Regioni
Luci ed ombre di una trasferta

Sono trascorse appena due settimane dal rientro della nostra società dalla Coppa d’Ungheria, la manifestazione di contorno su più giornate ai Campionati mondiali di orienteering che hanno regalato all’Italia uno storico bronzo nella conclusiva prova Long grazie a Misha Mamleev. Anche la Friuli Mtb&O ha lasciato traccia in questa trasferta ben sottolineata sul sito FISO da Stefano Galletti, il miglior giornalista italiano del nostro sport. Due nostri atleti si sono infatti inseriti nella top-ten delle due categorie più impegnative la M20 con l’ottavo posto di Marco Genuzio ed il nono posto di  Serhij Mukidinov nella categoria Elité (che ha visto il successo del fratello di Serhij, Vyacheslav). Abbiamo incontrato anche lo spagnolo José Barbera Verdugo, il primo atleta straniero iscritto con la nostra società, e la moglie ungherese Hildiko, conosciuta proprio a Udine all’Università. Ma la cronaca  della trasferta è già pubblicata su queste pagine e già nuove sfide orientistiche incalzano. 

Domenica 6 settembre si è conclusa la terza prova del Trofeo Tre Regioni con la gara organizzata in Carinzia dal NFVillach, la società del compianto Irk Hannes e lodevolmente condotta ora dalla moglie Karin. Alla gita hanno partecipato dodici iscritti coprendo molte categorie. Dalle ragazze (in W18, Silvia, in W20, Alessia e Gabriella in W45) ai giovani con Michele in M18, 4 atleti nella massima categoria M19-34,  Marco, Michael, Nicholas e Serhij (salito in Austria con Olena ed i genitori) per passare alle categorie master rappresentate da Roberto e Alessandro in M50, il sottoscritto in M55 e Mario in M60 senza dimenticare Carlo che si impegna nella Eso. Subito da chiarire le luci di questa trasferta con uno splendido titolo regionale conquistato da Marco in Elite, che batte Serhij e solo un austriaco a salvare l’onore di casa, poi ancora Friuli Mtb&O con i fratelli Nicholas e Michael nell’ordine. Secondo posto per Gabriella e terzo per Alessia. Anche Micky si toglie una bella soddisfazione scrivendo il suo nome in classifica davanti ad Alberto Corredig. Ai vecchietti resta la lotta in famiglia: Roberto e Alessandro che si ‘scornano’ in M50 dove prevarrà quest’ultimo, e Mario e Paolo inseriti in categorie diverse ma sullo stesso percorso.

Bella la località scelta dagli organizzatori, Köstenberg, a pochi chilometri dal lago di Velden e bello anche il terreno ed i tracciati. Ho sentito che alcuni punti erano di difficile individuazione dovuti forse ad una cartografia di base non ottimale ma comunque mi è parsa buona la realizzazione cartografica. Non entro nel merito, a me sembra che i valori in campo siano stati rispettati e tutti correvano con la stessa carta e sullo stesso terreno quindi il principio di equità è stato fatto salvo.

Partenza del primo concorrente alle 11.00 un orario anomalo ma che vuole dare un po’ di tregua a chi viene da lontano. La cosa, francamente, è molto apprezzata dal nostro gruppo dopo che ci eravamo lasciati il sabato con un appuntamento alle 7 di domenica subito convertito alle 8 dopo che Roberto ci aveva svelato l’arcano. Mi pare strano sia stato mantenuto l’orario delle premiazioni (14.30)in una gara Long con partenza ritardata di un’ora. La cosa mi pare ancor più inquietante dopo aver verificato gli orari di partenza. Parto praticamente per ultimo alle 13.00 con una griglia lunga a fronte di una partecipazione non eccezionale in termini numerici. Come sempre cammino e ‘ravano’ un po’ in zona punto. Arrivo al terz’ultimo punto (cod.115) inserisco la si-card e la stazione non mi segnala il ‘bip’. Penso sia guasta e punzono manualmente il codice sulla carta. I due punti finali non pongono problemi. Ma la stazione con cod. 99 e quella del finish risultano spente. La zona arrivo e ristoro appare desolatamente vuota controllo l’orologio, sono le 15.06. Risalgo verso la località di ritrovo. Scarico la si-card e l’addetto mi consegna il report dello split con l’indicazione ‘Fehlst’: errore. Spiego che ho punzonato sulla carta ma le due stazioni successive erano spente. ‘Si’, mi fa quello ‘si sono spente alle 15.00’. Guardo le classifiche esposte. Sembra che a questa gara non abbia partecipato quasi nessuno. Le premiazioni sono in corso ma le classifiche definitive non ci sono. C’e’ gente sul podio appena arrivata….Faccio un calcolo. Sono partito alle 12.55, le stazioni sono state spente alle 15.00. Avrei dovuto stare sotto le 2h 05’ per essere classificato. Suggerisco a chi stila i punteggi di società di controllare quanti sarebbero stati esclusi dalla classifica finale se fossero partiti al mio minuto o successivamente…

Ritengo inoltre che molti dei ‘Fehlst’ fatti registrare dagli atleti possano essere ricondotti a episodi simili al mio.

Personalmente non mi preoccupo minimamente della mia esclusione dalla classifica (piuttosto di averle prese da Mario) ma il punteggio per il nostro campionato di società così come si estrapola dalla classifica austriaca sarà correttamente attribuito oppure il risultato sarà condizionato dalla partenza di alcuni (non certo fulmini nel bosco) nella parte bassa della griglia? Da questo punto di vista mi pare ci siano alcune ombre sull’organizzazione tecnica di domenica da parte degli amici carinziani.


Modificata da kimi91 il 2009 09 19 Sat 19:41

Autore: Presidente
2009 09 08 Tue 19:13

Album fotografico: vai!

marioA Collerumiz la rivincita. Speriamo che venga anche Bepo Spec.
Sat 12 Sep 2009 10:55


Successiva -->

<-- Precedente



FRIULI MTB & Orienteering - Sede Via Beretta 36, 33100 Udine
Tel/fax: +39 0432 284090 Email: info@friulimtb.it
© 2017 Bert! Creative Commons License.